Oregon Team debutta nel GT Open con le Lamborghini

Oregon Team punta tutto sul 63 e 19, ovvero i numeri delle due Lamborghini Huracán GT3 Evo con cui il prossimo anno farà il proprio debutto nell’International GT Open. Un salto di categoria importante per la squadra guidata da Jerry Canevisio e Giorgio Testa, nell’ambito di un programma ben definito che ha preso il via la scorsa stagione con l’esordio nel Lamborghini Super Trofeo Europa e culminato con la conquista del titolo Pro 2021 con l’equipaggio composto da Kevin Gilardoni e Leonardo Pulcini.

Per il 2022 Oregon Team non solo riconferma la propria partecipazione al monomarca riservato alle nuove Lamborghini Huracán Super Trofeo EVO2 con due vetture, ma raddoppia il proprio impegno legato alla Casa di Sant’Agata Bolognese facendo dunque il proprio ingresso in quella che è una delle serie di riferimento del panorama Gran Turismo a livello continentale.

Una sfida, quella dell’International GT Open, che Oregon Team affronterà puntando su due differenti equipaggi e gli stessi Pulcini e Gilardoni, che nella circostanza si separeranno salendo rispettivamente sulla 63 e sulla 19 (sempre nella caratteristica livrea fucsia-giallo-verde), mentre sono ancora da definire i nomi dei piloti che li andranno ad affiancare.

Siamo entrati nel Lamborghini Super Trofeo Europa con l’obiettivo di vincere e in due anni siamo riusciti a farlo. Adesso approdiamo nel GT Open con le stesse motivazioni. Pur essendo al nostro debutto in un campionato GT3, sappiamo di potere contare sul supporto di Lamborghini e dei suoi ingegneri. Abbiamo un’eredità importante: quella di un altro team professionale come quello di Vincenzo Sospiri, che nel 2021 ha portato alla Casa di Sant’Agata Bolognese il quarto titolo nella stessa serie – ha commentato Canevisio – Proseguiremo anche il nostro impegno nel Super Trofeo, cercando di concentrarci specialmente sui giovanissimi che approdano in questo monomarca per poi salire ulteriormente di categoria“.

Sette gli appuntamenti del calendario dell’International GT Open, che prenderà il via a inizio maggio sul circuito portoghese dell’Estoril, spostandosi tre settimane dopo al Paul Ricard. A giugno sarà la volta di Spa-Francorchamps, mentre a luglio  si approderà sul tracciato magiaro dell’Hungaroring. A settembre la serie farà dunque tappa sulla pista del Red Bull Ring, in Austria, e a fine mese a Monza, unico round tricolore prima del gran finale di Barcellona il 15 e 16 ottobre.

Sarà un 2022 molto intenso per l’Oregon Team, che contemporaneamente proseguirà il proprio impegno nella Clio Cup Europe facendosi pertanto in tre.

Clio Cup Europe: a Berto il titolo Challengers
PREVIOUS POST
Oregon Team debutta nel GT Open con le Lamborghini
NEXT POST